by

Angioedema: cause, sintomi e rimedi

L’angioedema è una forma improvvisa di gonfiore che può provocare la comparsa di segni cutanei molto estesi, profondi ed evidenti; colpisce soprattutto palpebre, labbra, viso, collo e mani. Frequentemente viene associata alla manifestazione dell’orticaria. Di solito non è pericoloso né permanente, ma può comparire più volte. Continua a leggere l’articolo per saperne tutto a riguardo!

Le possibili cause sono: reazione ai farmaci, reazione allergica (es. alimentare), reazione per cause ereditarie e altro (se la causa resta sconosciuta si parla di angioedema idiopatico).

La reazione tende a risolversi dopo pochi giorni, ma spesso si raccomanda l’uso di farmaci (antistaminici, cortisone) per avere sollievo dai sintomi, velocizzare la guarigione e prevenire recidive.

Se l’angioedema è di natura allergica, gli allergeni più comuni a scatenare la reazione sono alimenti, punture d’insetto, lattice e farmaci. L’angioedema da farmaci è un effetto collaterale molto comune in medicinali come gli ACE-inibitori. L’angioedema ereditario, invece, è una rara forma spesso legata ad anomalie di alcune proteine (C1-inibitori).

Alcuni fattori di rischio sembrano essere il caldo, il freddo, lo stress, l’attività fisica e la luce solare. L’angioedema è simile all’orticaria, ma si verifica in zone più profonde. I segni e i sintomi più comuni sono gonfiore, prurito, rash cutaneo, occhi irritati, malessere e, nei casi peggiori, difficoltà a respirare.

L’angioedema spesso compare vicino agli occhi o alle labbra, ma può anche svilupparsi sulle mani, sui piedi, sui genitali o all’interno della gola. L’angioedema e l’orticaria possono verificarsi anche contemporaneamente.

Contattare il medico in caso di episodi occasionali senza spiegazione. Rivolgersi al Pronto Soccorso o al 118 in caso di sintomi severi (difficoltà di respirazione e vertigini e/o svenimento). Per la diagnosi basta l’osservazione del quadro clinico; può essere necessario ricorrere ad esami del sangue, specie in caso di angioedema ereditario.

Nei soggetti che soffrono di forme allergiche o idiopatiche è fondamentale la prevenzione. Nel caso di comparsa di sintomi, essi vengono trattati tramite l’uso di antistaminici, adrenalina e cortisone. Infine, non esiste una cura risolutiva per la forma ereditaria, ma esistono farmaci specifici che migliorano la situazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *